Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Ardiss FVG su Twitter      It | En Fr
Home |  Come fare per...  |  FAQ  |  Coordinate bancarie  |  ACCESSO AI SERVIZI ON LINE  
home > FAQ > Borsa di studio

Borsa di studio



Come si calcola l’anzianità di iscrizione ai fini dei benefici Ardiss?

Vengono presi in considerazione tutti gli anni di iscrizione universitaria a partire dall’anno di prima immatricolazione al ciclo di studi, anche nel caso di passaggi di corso, trasferimento da altra Università o Conservatorio o rinuncia con riconoscimento di crediti.

Viene azzerata, per una sola volta, in caso di rinuncia irrevocabile agli studi al primo anno: in questo caso se lo studente si immatricola di nuovo, senza riconoscimento della carriera precedente, verrà considerato al primo anno di iscrizione universitaria.

Per quanto riguarda il calcolo dell'anzianità universitaria ai fini delle agevolazioni previste dall'Università, consulta il Manifesto determinazione tasse, contributi ed esoneri per l'a.a. 2016/17 dell’Università degli Studi di Trieste o l'Avviso aggiuntivo al manifesto degli studi relativo a tasse contributi ed esoneri per l'a.a. 2016/17 dell'Università degli studi di Udine.


Per il requisito di merito vengono presi in considerazione tutti i CFU registrati?

Vengono presi in considerazione solo i CFU acquisiti con esami previsti dal piano di studi e  sostenuti durante il corso laurea a cui lo studente è iscritto. Non verranno presi in considerazione CFU acquisiti prima dell’iscrizione al proprio corso di laurea, fatta eccezione per i casi derivanti da trasferimento da altro Ateneo o passaggio di corso di laurea.

Non verranno presi in considerazione gli atti di carriera sostenuti per colmare debiti formativi derivanti da carriere precedenti, oppure atti di carriera relativi a corsi liberi, corsi singoli e ad attività didattiche soprannumerarie.

I crediti derivanti da moduli di esami integrati, i quali non vengono regolarmente registrati in carriera sul sistema Esse3 fino al completamento dell’esame integrato, non possono essere considerati.


Sono iscritto per l’a.a 2015/2016 al primo anno, qual è il requisito di merito?

Agli studenti che si iscrivono per la prima volta al primo anno non è richiesto alcun requisito di merito al momento della presentazione della domanda.

Ai fini dell’erogazione dei benefici economici (borsa di studio e contributi), gli studenti iscritti per l’a.a. 2016/17 al primo anno dovranno raggiungere 20 crediti regolarmente registrati sul sistema Esse3 con data di superamento antecedente al 10 agosto 2017. Nel caso in cui lo studente raggiunga i crediti dopo il 10 agosto 2017 ma comunque entro il 30 novembre 2017, gli importi spettanti saranno dimezzati


Se non raggiungo il requisito di merito cosa posso fare?

È possibile richiedere dei CFU bonus il cui numero varia in relazione all’anno di attivazione:

- 5 CFU se li chiedi per il 2 anno di corso
- 12 CFU se li chiedi per il 3 anno di corso
- 15 CFU se li chiedi per il primo anno fuori corso o come laureando.

I crediti di bonus non fruiti nel corso della laurea triennale possono essere utilizzati nel corso di laurea specialistica. Pertanto se non hai mai attivato il bonus alla triennale puoi utilizzare alla specialistica il bonus massimo di 15 CFU a disposizione per la triennale.


Se ho già utilizzato i bonus in anni accademici precedenti, quanti ne ho ancora a disposizione?

I CFU bonus possono essere attivati una sola volta. Verranno utilizzati solo il numero di CFU necessari per raggiungere il requisito minimo di merito, i CFU bonus eventualmente rimanenti possono essere usati negli anni successivi.

Esempio: devo chiedere la borsa di studio per il 2 anno, servono 25 CFU, ne ho solo 22. Attivo quindi i bonus, mi verranno attribuiti 3 CFU di bonus su una base di 5 CFU previsti. Gli altri 2 CFU possono essere utilizzati per gli anni successivi, ma una volta impiegati anche questi 2 rimanenti non posso più averne altri. Non posso quindi attivare i 12 e i 15 CFU previsti per gli anni successivi.


Se dovessi rinunciare agli studi prima del 1 luglio 2017 cosa succederà alla borsa di studio?

Agli studenti iscritti per l’a.a. 2016/17 che si congedano in favore di altri Atenei o rinunciano agli studi prima del 1° luglio 2017 la borsa di studio viene revocata, ed incorreranno nelle conseguenze che tale revoca comporta (vedi risposta a domanda specifica)


Sono una matricola beneficiaria di borsa di studio e ho raggiunto i 20 CFU, cosa devo fare?

Per l'erogazione della borsa di studio, comunica alla sede ARDISS di riferimento l'avvenuto raggiungimento dei CFU.

Per quanto riguarda la sede di Trieste devi mandare un e-mail all'indirizzo info.trieste@ardiss.fvg.it dopo aver verificato l'effettiva registrazione degli esami sul sistema Esse3.

Per quanto riguarda la sede di Udine compila il modulo che trovi qui sotto e consegnalo allo sportello a mano oppure via mail (info.udine@ardiss.fvg.it). Verificheremo che i CFU risultino regolarmente registrati in carriera su Esse3 e, in caso di esito positivo, procederemo all'erogazione della borsa sul conto relativo al codice IBAN da te indicato.


Se non dovessi raggiungere i 20 CFU previsti entro il 10 agosto 2017?

Se non dovessi conseguire i 20 crediti previsti entro il 10 agosto 2017, avrai tempo fino al 30 novembre 2017 per farlo, ma l’importo della borsa di studio verrà dimezzato. Se non dovessi riuscire a conseguire i crediti necessari neppure entro il 30 novembre 2017, la borsa di studio ti verrà revocata ed incorrerai nelle conseguenze che tale revoca comporta (vedi risposta a domanda specifica)


Devo modificare o comunicare il codice IBAN per l'erogazione della borsa, cosa devo fare?

Se non hai inserito il codice IBAN durante la compilazione della domanda o devi modificarlo, dovrai riaccedere ai servizi on-line e cliccare sul servizio "Comunicazione IBAN".

I lservizio viene abilitato a ottobre (dopo la scadenza della domanda on-line) e sarà disponibile per tutto l'anno accademico.


Sono beneficiario di borsa di studio, ma non voglio usufruire del servizio mensa. Posso riscuotere la borsa di studio senza le detrazioni relative al servizio mensa?

No, la borsa di studio viene erogata parte  in denaro e in parte in servizio mensa gratuito. Tale modalità è stabilita dal bando che non prevede possibilità di scelta da parte dello studente in merito alla rinuncia al servizio mensa erogato.

Eventuali pasti non fruiti non saranno rimborsati. A mero titolo esemplificativo, i pasti non fruiti non saranno rimborsati neanche nel caso di studenti che partecipino a programmi di mobilità internazionale o che conseguano la laurea prima del 31 dicembre 2017.


In cosa consiste la borsa di studio Ardiss?

La borsa di studio Ardiss è un beneficio che consiste in

- importo in denaro (variabile in funzione della condizione economica e della qualifica in sede, pendolare e fuori sede attribuita allo studente);
-  servizio mensa gratuito (per gli studenti iscritti ad anni successivi).

Per gli studenti iscritti ad anni di corso successivi la primo la borsa di studio comprende l’assegnazione di pasti gratuiti dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017 (fino al 30 giugno 2017 per studenti iscritti al primo anno fuori corso o fino alla data di laurea se per i laureandi). A fronte di un costo totale per il singolo pasto intero che può variare da € 6,24 a € 8,79, il servizio mensa gratuito è quantificato in  € 600 per studenti fuori sede, € 400 per studenti pendolari e in sede, che si riducono a 300€/200€ per laureandi o primo anno fuori corso.

Gli studenti iscritti al primo anno, che riceveranno la borsa di studio al conseguimento dei 20 crediti, usufruiranno del servizio mensa alla tariffa di € 2,05 per ciascun pasto fino al 31 dicembre 2017.

Lo studente beneficiario di borsa di studio e di posto alloggio presso le Case dello Studente non deve pagare mensilmente la retta che invece gli verrà trattenuta dall'importo della borsa di studio al momento della liquidazione.

Quale ulteriore beneficio allo studente idoneo nella graduatoria della borsa di studio viene riconosciuto dall'Università l'esonero totale dalle tasse universitarie


Quando uno studente acquisisce lo status di fuori sede?

Per essere considerato fuori sede lo studente deve risiedere fuori  regione o in uno dei Comuni  considerati fuori sede rispetto alla propria sede di studi universitari (consulta l'allegato 1 del bando unico) e deve prendere alloggio a titolo oneroso per un periodo di almeno 10 mesi presso le case dello studente (ridotto a 6 mesi per i laureandi e a 8 per gli studenti degli I.T.S) o presso altri enti (convitti) o privati (appartamenti).


Per avere il contributo di mobilità internazionale devo beneficiare anche di borsa di studio?

Si, il contributo di mobilità è inteso come un'integrazione della borsa di studio Ardiss, pertanto è necessario richiedere e beneficiare anche di essa per l'anno accademico nel quale si richiede il contributo.


Cosa comporta la revoca della borsa di studio?

In caso di revoca della borsa di studio gli importi già riscossi dovranno essere rimborsati all’Ardiss in seguito alla comunicazione della revoca.

Oltre a rimborsare l’importo eventualmente già erogato in denaro e sotto forma di servizio abitativo e servizio mensa, lo studente sarà tenuto a rimborsare la tassa regionale per il diritto allo studio universitario e a pagare l’intero importo corrispondente alle tasse ed i contributi universitari, restituendo quanto eventualmente già ricevuto dall’Università o dall’Ardiss a titolo di rimborso.

Le tasse e i contributi universitari verranno eventualmente adeguati in base alla condizione economica, qualora lo studente sia in possesso dei requisiti previsti dall'Ateneo.


E' possibile richiedere sia la borsa di studio che le riduzioni tasse?

E' possibile, oltre che vivamente consigliato, richiedere entrambi i benefici, specialmente se iscritto al primo anno. Nel caso tu sia beneficiario di borsa di studio, avrai anche l'esonero dalle tasse universitarie. Qualora non risultassi idoneo in seguito alla pubblicazione delle graduatorie o ti venga revocata la borsa di studio, potrai ottenere dall'Università la riduzione per condizione economica delle tasse per la quale hai fatto richiesta.


Sono uno studente iscritto ad anni successivi al primo beneficiario della borsa di studio. Quando mi viene erogata?

La borsa di studio verrà erogata in due rate: la prima rata della borsa verrà erogata entro due mesi dalla data di pubblicazione delle graduatorie definitive e comunque non oltre il 31 dicembre 2016, al netto delle eventuali detrazioni per le rette alloggio.

La seconda rata sarà erogata, al netto delle detrazioni per mensa ed eventuale alloggio, entro e non oltre il 30 giugno 2017.



Altri contenuti